Nel mese di gennaio si svolge la festa di Sant’Antonio Abate con le sacre rappresentazioni che ne ricordano la vita e le tentazioni a cui lo sottopose il diavolo. Si tratta di una forma di teatro popolare rappresentata da compagnie locali itineranti che eseguono uno spettacolo tradizionale a cui partecipano diversi personaggi ricevendo in dono prodotti alimentari e qualche piccola somma di denaro.

L’Infiorata del Corpus Domini è una solenne processione che si svolge lungo le strade del centro urbano ricoperte da stupendi tappeti di fiori preparati dalla popolazione locale: non ha una data fissa, essendo conseguente alla Pasqua.

La tradizionale fiera del primo maggio richiama numerosi commercianti e clienti, costituendo come un tempo un’importante occasione di scambi commerciali e proponendo numerose merci di vario tipo oltre ai tipici prodotti dell’artigianato locale.

La festa della Madonna del Carmine ricorre il 16 luglio ma è preceduta da un prologo l’ultima domenica di giugno con una solenne processione per le vie cittadine della effige della Madonna che viene esposta nella Chiesa Parrocchiale per essere poi ricondotta il primo sabato di agosto presso il Santuario del Carmine in contrada Colle Marco con una sentita processione notturna illuminata da fiaccole. I festeggiamenti religiosi proseguono la domenica mattina successiva, mentre la sera sono previsti quelli civili sempre nello spazio antistante il Santuario.

Sempre nel mese di agosto si svolgono numerosi eventi artistici e culturali, tra cui spicca per importanza il festival letterario “Ariel a Castello” in onore del Vate Gabriele D’Annunzio.

Il 16 di agosto ricorre poi la tradizionale festa religiosa in onore di San Rocco, mentre l’ultima domenica dello stesso mese si celebra la festa più antica in onore di S. Agostino che prevede anch’essa una parte religiosa ed una civile.

Le feste patronali in onore di Santa Reparata e San Gilberto, molto sentite dai casolani, si svolgono nei giorni 07, 08 e 09 ottobre e sono caratterizzate il giorno 08 dalla Giornata dei Donativi con una sfilata di casolani in costume tradizionale che mimano i lavori agricoli, di carri e di donne che recano sul capo splendenti conche di rame ricolme di dolci. Al termine della sfilata, alla quale assiste sempre un pubblico molto numeroso, i donativi vengono venduti per finanziare le spese necessarie a realizzare le feste. La ricorrenza delle Feste Patronali è preceduta dalla tradizionale fiera di Santa Reparata che si svolge la prima domenica di ottobre.

La festa religiosa dell’Immacolata Concezione del 08 dicembre è preceduta la sera della vigilia dall’accensione, nel centro storico e nelle contrade, dei Fuochi della Concezione.
La tradizione un tempo aveva la funzione magico-propiziatoria di aiutare il sole nella sua rinascita solstiziale, mentre oggi rappresenta solo un’occasione per riunirsi in allegria intorno ai fuochi. Sempre nel mese di dicembre il giorno 21 si tiene la tradizionale fiera di San Tommaso che rappresenta l’occasione per i casolani di provvedere agli acquisti natalizi.

Menu