Superbonus 110% e Semplificazioni-bis: le novità e la documentazione

Sono diverse le “semplificazioni” messe in campo dal Governo e dal Parlamento con il D.L. n. 77/2021 che mirano a:

  • ridurre i tempi delle valutazioni ambientali;
  • accorciare i tempi di attesa per le autorizzazioni per la banda ultra larga;
  • sbloccare le detrazioni fiscali del 110% previste dal Decreto Legge n. 34/2020 (Decreto Rilancio);
  • accelerare gli appalti e la realizzazione di importanti opere strategiche;
  • rafforzare il silenzio assenso e i poteri sostitutivi.

Tra le modifiche apportate dal Semplificazioni-bis, il Dipartimento della Funzione pubblica ne ha evidenziato uno molto importante. Adesso, tutti gli interventi che rientrano nel superbonus, compresi quelli che riguardano parti strutturali degli edifici e i prospetti, ma ad esclusione di quelli che prevedono demolizione e ricostruzione dell’intero edificio, potranno essere realizzati con una comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA), da me ribattezzata CILAS o CILA-Superbonus.

Si rimanda a due articoli utili sull’argomento:

Superbonus 110% e Semplificazioni-bis: il modulo CILA nazionale

CILA-Superbonus 110% e documentazione allegata: cosa cambia?