Presentazione del romanzo: Figli del toro

Locandina Figli del toro

La nascita dell’ Italia in un romanzo storico

Una storia epica, sanguinosa ed esaltante sconosciuta alla letteratura mondiale.

Da dicembre in libreria “FIGLI DEL TORO” il secondo libro del giornalista Nicola Mastronardi. Il primo romanzo, “Viteliú. Il nome della libertà”, è un long seller di successo grazie al passa parola dei lettori.  L’Autore: “Ho voluto colmare un vuoto, ripristinare la dignità storica dei popoli appenninici, emozionare fino al pianto.”

“Giurarono, E fu così che nacque Italia.” E’ una delle frasi-chiave del nuovo romanzo storico di Nicola Mastronardi, giornalista, autore tv, collaboratore da anni di trasmissioni Rai.  Appassionato cultore della storia antica dell’Appennino italiano, accademico dei Georgofili dal 2001, Mastronardi è al suo secondo romanzo storico scritto, come il primo, per “tentare di colmare un incredibile vuoto nella cultura generale italiana”.  Il vuoto sarebbe la non conoscenza delle origini della Italia come nazione e del ruolo fondamentale che i popoli italici diedero alla storia italiana in età classica prima di Roma, in alleanza con essa e, infine costringendo la Republica a cambiare completamente la sua storia e la sua natura e avviandola all’Impero.

Una storia “epica, sanguinosa ed esaltante” secondo Mastronardi,  rimasta sin qui alla  sconosciuta alla letteratura mondiale e non narrata compiutamente dagli storici antichi greci o filo romani.

Menu